Sconti! Wagner: Die Walküre (La Valchiria), partitura

Wagner: Götterdämmerung (Il crepuscolo degli dei), partitura

0-486-24250-1

Nuovo prodotto

Richard Wagner

Götterdämmerung

Partitura

Maggiori dettagli

Disponibile

31,50 €

-25%

42,00 €

Scheda tecnica

TIPOLOGIA PRODOTTO:Prodotto editoriale
SUPPORTO PRINCIPALE:Supporto cartaceo stampato
FORMATO FISICO:Libro
EDITORE/PRODUTTORE:Dover Publications
RESPONSABILITÀ PRINCIPALI:Wagner, Richard
TITOLO PRINCIPALE:Götterdämmerung
COMPLEMENTI DEL TITOLO (SOTTOTITOLO):in Full Score
PRESENTAZIONE:Partitura completa
PAGINE:616
DIMENSIONI:21,3 cm x 28,6 cm
ISBN:978-0-486-24250-7
EAN:9780486242507
CODICE ORIGINALE:0-486-24250-1

Dettagli

Fondendo nelle sue opere influenze letterarie, filosofiche e politiche, oltre che musicali, Richard Wagner (1813-1883) ha portato la potenza espressiva dell'opera romantica tedesca a nuove altezze. Anzi, la sua musica ne rappresenta il coronamento. George Bernard Shaw, un critico non uso a iperboli, ha riconosciuto lo status preminente di Wagner nel suo libro "Il wagneriano perfetto": "Fu il vertice della scuola di musica drammatica del XIX secolo".

In "Der Ring des Nibelungen" (L'anello del Nibelungo), Wagner si ispirò a un'epica medievale tedesca, il Nibelungenlied, e a una mitologia norrena, per creare una nuova sintesi di musica e teatro su scala più grande. Delle quattro opere del ciclo dell'Anello, Götterdämmerung (Il crepuscolo degli dei) è forse la più grande e più radicale di tutte. Anche se è l'ultima della serie.  L'opera infatti era in realtà già stata abbozzata da Wagner nel 1848, sotto il titolo Siegfrieds Tod. Come si è scoperto, le difficoltà drammaturgiche costrinsero il compositore a espandere la tragedia di Siegfried nelle quattro parti dell'Anello. Nel 1851 ampliò Siegfrieds Tod con Der junge Siegfried (in seguito Siegfried), e l'anno successivo scrisse i testi di Die Walküre (La Valchiria) e Das Rheingold (L'oro del Reno). In realtà i testi del ciclo dell'Anello sono in ordine inverso.

Wagner cominciò a comporre le bozze musicali di Götterdämmerung nel 1869. Cinque anni dopo, il lavoro era completo — la chiave di volta di un capolavoro epico che ha suscitato un fervore quasi religioso tra i suoi devoti. Shaw disse dell'Anello nel suo insieme: "Il tessuto musicale è estremamente elaborato e bellissimo", mentre il dizionario di Grove offre questo commento sul fascino speciale del Götterdämmerung: "È nei passaggi epici e riflessivi di Götterdämmerung, nell'epica narrativa e orchestrale della Marcia funebre, che si dispiega quella 'magia associativa' elogiato così altamente da Thomas Mann".

Ristampa della prima edizione del 1877.