Mahler: Sinfonie n. 1 e 2 (partitura)

0-486-25473-9

Nuovo prodotto

Gustav Mahler
Sinfonie n. 1 e 2

Partitura

Maggiori dettagli

Disponibile

26,00 €

Scheda tecnica

TIPOLOGIA PRODOTTO:Prodotto editoriale
SUPPORTO PRINCIPALE:Supporto cartaceo stampato
FORMATO FISICO:Libro
EDITORE/PRODUTTORE:Dover Publications
RESPONSABILITÀ PRINCIPALI:Mahler, Gustav
TITOLO PRINCIPALE:Symphonies Nos. 1 and 2
COMPLEMENTI DEL TITOLO (SOTTOTITOLO):in Full Score
PRESENTAZIONE:Partitura completa
PRIMA EDIZIONE:1987
PAGINE:380
DIMENSIONI:21,3 cm x 27,9 cm
ISBN:978-0-486-25473-9
EAN:9780486254739
CODICE ORIGINALE:0-486-25473-9

Dettagli

Spesso considerato come l'ultimo grande compositore della tradizione austro-germanica, Gustav Mahler (1860-1911) ha esercitato una grande influenza sulla musica del XX secolo; le sue ultime opere in particolare influenzarono le idee musicali di compositori come Arnold Schoenberg, Dmitri Shostakovich, Alban Berg e Benjamin Britten.

Mentre le sue opere della maturità prefigurano elementi radicali della musica moderna — in particolare la dissoluzione della tonalità — le prime sinfonie di Mahler furono scritte in uno stile programmatico relativamente tradizionale, con una forte componente spirituale. Questi primi lavori sono visti da alcuni critici come il tentativo di "stabilire un ultimo avamposto per l'esistenza di fronte al dolore, alla morte, al dubbio e alla disperazione".

Della Sinfonia n. 1 in re maggiore ( "Titano"), l'Encyclopaedia Britannica scrive che "il programma della prima sinfonia in re maggiore, puramente orchestrale, [...] è autobiografico, riguarda la sua giovinezza, la gioia della vita viene rabbuiata dall'ossessione per la morte nella macabra "Marcia funebre secondo lo stile di Callot" (fondamentalmente una parodia di musica popolare), che viene poi instradata nel finale arduo e brillante".

Della Sinofnia n. 2 in do minore ( "Resurrezione"), il Grove's Dictionary of Music and Musicians afferma: "La Sinfonia II è un buon esempio di tutte le opere di Mahler [...] scritte quasi sempre per una grande orchestra, inquieta e tempestosa in luoghi in alcuni momenti, monumentalmente esaltatante in altri".

Ristampa di Erste Symphonie in D dur e Symphonie in C moll, Josef Weinberger, Vienna 1899 e 1897.