Sconti! Scaldaferri - Vaja: Nel paese dei cupa cupa (con CD)

Scaldaferri - Vaja: Nel paese dei cupa cupa (con CD)

978-88-89009-05-5

Nuovo prodotto

Nicola Scaldaferri; Stefano Vaja
Nel paese dei cupa cupa
Suoni e immagini della tradizione lucana

Con CD allegato

Maggiori dettagli

21,75 €

-25%

29,00 €

Scheda tecnica

TIPOLOGIA PRODOTTO:Prodotto editoriale
SUPPORTO PRINCIPALE:Supporto cartaceo stampato
FORMATO FISICO:Libro
EDITORE/PRODUTTORE:Squilibri editore
COLLANA:Sinestesie
RESPONSABILITÀ PRINCIPALI:Scaldaferri, Nicola; Vaja, Stefano
TITOLO PRINCIPALE:Nel paese dei cupa cupa
COMPLEMENTI DEL TITOLO (SOTTOTITOLO):Suoni e immagini della tradizione lucana
PRESENTAZIONE:Libro
PRIMA EDIZIONE:2006
LINGUA ORIGINALE:italiano
PAGINE:280
ILLUSTRAZIONI:146 foto in b/n
DIMENSIONI:21 cm x 21 cm
PARTICOLARITÀ:Con CD allegato
ISBN:978-88-89009-05-5
EAN:9788889009055

Dettagli

Con l’espressione Il paese del cupa cupa Diego Carpitella indicava la Basilicata nei resoconti delle ricerche svolte negli anni ’50 con Ernesto De Martino e Franco Pinna.

A cinquant’anni di distanza, una capillare campagna di rilevamenti ci offre la più aggiornata ricostruzione della musica tradizionale della Basilicata, estesa ai principali paesi dell’area (Acerenza, Accettura, Aliano, Anzi, Avigliano, Barile, Brienza, Cersosimo, Corleto Perticara, Ferrandina, Gorgoglione, Grassano, Grottole, Irsina, Matera, Moliterno, Montescaglioso, Pisticci, Rapone, Ripacandida, Rotonda, Ruoti, S. Arcangelo, S. Chirico Nuovo, S. Costantino Albanese, S. Fele, S. Giorgio Lucano, S. Mauro Forte, S. Paolo Albanese, S. Severino Lucano, Sasso di Castalda, Stigliano, Terranova di Pollino, Tolve, Tricarico e Viaggiano), con il censimento dei costruttori di strumenti tradizionali e dei suonatori popolari in attività, l’esame delle testimonianze storiche e iconografiche, un serrato confronto con la letteratura critica e la documentazione, sonora e fotografica, di momenti significativi come il Carnevale e la festa di S. Antonio Abate, i Riti arborei, la Settimana Santa, processioni religiose e momenti devozionali, le matinate di Matera, la serenata di nozze a S. Costantino Albanese, il ballo della ‘Uglia a Anzi e il ballo delle cente a Viaggiano.

Sottraendosi al fascino di facili esotismi, gli autori si sono concentrati sulla realtà di un “fare musica” che, nelle comunità d’appartenenza, svolge un ruolo di fondamentale importanza, pur intrecciandosi con forti elementi di contaminazione.